Spa: DreamWorks rompe con Paramount e si lega alla 20th Century Fox

dreamworks-logo

La grande società di animazione DreamWorks ha annunciato,  in una nota, il divorzio dalla Paramount Pictures e afferma di affidarsi ora agli studios 20th Century Fox per la distribuzione dei propri film.
L’accordo prenderà il via dal prossimo anno e avrà la durata di 5 anni. Alla Fox spetteranno alcuni diritti sul digitale mentre la casa di animazione manterrà il controllo della televisione nazionale e verserà alla Fox una commissione del livello di quella che versa alla Paramount, beneficiando però di costi di distribuzione digitali più bassi con un risparmio considerevole quindi per la ditta di animazione.
Afferma l’amministratore delegato di DreamWorks, Jeffrey Katzenberg: «Il nostro nuovo accordo con Fox presenta termini economici più favorevoli».
La Fox era già considerata una partner non adatta alla DreamWorks Animation perchè Fox possiede già degli studios, i Blue Sky, che producono cartoni animati e che hanno realizzato film come Rio e l’Era Glaciale. E quindi in fondo era una concorrente della stessa DreamWorks
Non per niente i cartoni animati sono i films che hanno registrato negli ultimi anni le migliori performance ai botteghini e i manager della Fox pensano che nella loro programmazione ci sia abbastanza spazio per i film di DreamWorks e Blue Sky.
Vale la pena ricordare che a DreamWorks Animation è uno studio cinematografico che è specializzato nell’animazione tradizionale e in CGI. È una società che è nata nel 1997 con la Pacific Data Images, originariamente sotto la DreamWorks. Lo studio è diventato indipendente nel 2004. Fra i suoi film da ricordare “Galline in fuga” o “Il principe d’Egitto”.