Spa: gli Agnelli cedono Alpitour (in attivo) e investono sulla Juve (in perdita)

Logo-Alpitour

Alpitour, uno dei marchi leader nel settore delle vacanze passa di mano. La (ex) controllante Exor, della famiglia Agnelli, la cede infatti per 225 milioni di euro a due fondi chiusi di private equity che fanno capo a Wise Sgr e J. Hirschsch & co., e a cui si affiancano altri soci finanziari tra cui il Network Capital Partners. Questo determinerà per Exor una plusvalenza nel bilancio separato dal valore di circa 140 milioni di euro.
L’operazione verrà effettuata attraverso un veicolo societario creato ad hoc di cui Exor acquisterà, una quota pari al 10 per cento, per un valore di 10 milioni di euro. La finanziaria incasserà un corrispettivo pari a 210 milioni di euro, a cui si aggiungerà un prezzo differito di 15 milioni di euro che maturerà interessi. E’ stata decisa inoltre un’integrazione del prezzo, legata al risultato economico ottenuto dagli investitori al momento della cessione del pacchetto di maggioranza.
La famiglia Agnelli recupera così i fondi utilizzati per la Juventus,  che fa sempre capo ad Exor. Per ricapitalizzare il club infatti sono stati sborsati 70 milioni di euro all’interno di un aumento di capitale da 120 milioni non garantito. Nei prossimi 12 mesi, però, il fabbisogno finanziario della Juve sarà di 123 milioni di euro. Il che significa che esaurito l’effetto dell’aumento di capitale, a fronte di un 2012 atteso ancora in forte perdita (nel 2011 la società ha perso oltre 90 milioni di euro), serviranno altri capitali freschi.
Lascia interdetti questa scelta fatta dalla famiglia Agnelli di abbandonare un settore strategico per il Paese come il turismo, e per di più redditivo, per una voragine di denaro come il calcio. Basti pensare che Alpitour ha chiuso il bilancio 2010 con un fatturato di 1,227 miliardi (+12,6 per cento rispetto all’anno scorso) e un utile netto di 12,4 milioni di euro, distribuendo un dividendo di 7,5 milioni all’azionista Exor. Al contrario la Juventus è in continua e pesante perdita…