Spa: gli utili (8,8 miliardi di dollari) di Apple non soddisfano gli analisti

apple_logo_rainbow

Ma cosa vogliono questi analisti, sono davvero incontentabili. Apple ha avuto nel 3°  trimestre fiscale utili per 8,8 miliardi di dollari Usa, 9,32 dollari Usa per azione, in rialzo rispetto ai 7,31 miliardi di dollari Usa, 7,79 dollari Usa per azione, del 2011. La “mela” ha però mancato di molto le stime degli analisti, che si aspettavano utili per 10,37 dollari Usa per azione.
Il giro d’affari del gigante di Cupertino si è attestato a 35 miliardi di dollari Usa, al di sotto delle aspettative degli esperti, che aspettavano 37,22 miliardi di dollari Usa.
L’azienda, fondata da Steve Jobs e Steve Wozniak,  ha dichiarato di aver venduto nei 3 mesi terminati a giugno 26 milioni di iPhone, con una crescita del 28 per cento rispetto al 2011, e 17 milioni di iPad, in rialzo dell’84 per cento rispetto ad un anno fa.
La “mela” ha anche venduto 4 milioni di Mac, facendo registrare un aumento del 2 per cento, e 6,8 milioni di iPod, in calo del 10 per cento rispetto al 2011. Nel dopo mercato il titolo è calato di 30,92 dollari Usa, il 5,15 per cento, a 570 dollari Usa per azione.
Uno dei fattori che hanno pesato sulle vendite dell’iPhone 4s sono state le voci di un lancio dell’iPhone 5 nel prossimo autunno. Molti avrebbero rimandato perciò l’acquisto dello smartphone.
Vale la pena ricordare che Apple è stata fondata nel 1976 e conosciuta in tutto il mondo dai primi anni ottanta grazie alla vasta gamma di computer Macintosh, attualmente il suo nome è associato anche al lettore di musica digitale iPod, al negozio di musica online iTunes Store, all’iPhone (uno smartphone basato sul sistema operativo iOS) e al tablet iPad. Nel corso del tempo Apple ha introdotto presso il grande pubblico numerose innovazioni nel campo dell’alta tecnologia e del design applicate ai prodotti informatici. A partire da agosto dello scorso anno, è una delle più grandi aziende al mondo per capitalizzazione azionaria e di maggior valore al mondo, davanti alla rivale Microsoft. Ad agosto 2011 Apple ha superato per poco ExxonMobil diventando l’azienda di maggior valore al mondo. Nel 2012 gli utili sono cresciuti del 94 per cento.