Spa: Google fa la spesa e compra Motorola Mobility

800px-Google-Logo.svg

Dopo quasi un anno di trattative e di attese, Google ha concluso l’acquisto di Motorola Mobility per 40 dollari Usa ad azione o se preferite per  12,5 miliardi di dollari Usa complessivi.
Insomma ce n’è voluto di tempo ma si tratta di un momento storico per il gigante del web con a capo Larry Page  e Sergey Brin e rappresenta di gran lunga la maggiore operazione mai realizzata dal motore di ricerca più famoso del globoo.
Una operazione che era stata annunciata sin dal mese di agosto dello scorso anno, ma che prima di essere condotta in porto ha dovuto superare il vaglio delle autorità Antitrust statunitensi e del Vecchio Continente che alla fine hanno concesso il loro benestare.
Google ha intanto nominato Dennis Woodside come amministratore delegato di Motorola Mobility mentre Sanjay Jha, l’attuale numero 1, che ha gestito le trattative di fusione, ha lasciato l’incarico.
Vale la pena ricordare che Google è un motore di ricerca per Internet fondato nel 1997. Successivamente venne creata l’omonima azienda nel 1998. Oltre a catalogare e indicizzare il World Wide Web si occupa anche di foto, mappe, mail, newsgroup, traduzioni, video, notizie, shopping,e programmi… creati appositamente da Google. È il sito più visitato del globo, tanto che in inglese è nato il verbo transitivo “to google” col significato di “fare una ricerca sul web”; in italiano è nato il verbo “googlare”e in tedesco è nato il verbo “googeln”. Una particolarità di Google è quella che in determinate date il caratteristico logo cambia, a celebrare l’avvenimento avvenuto quel determinato giorno. Il logo in questo caso viene chiamato doodle.