Spa: il Gruppo Avio porta l’Italia nello spazio

Logo_Avio

Sarà una delle poche aziende al mondo a fare un salto nello spazio. Stiamo parlando  gruppo Avio. Si tratta di un’azienda italiana che da sempre si occupa di alta tecnologia.
Francesco Caio, manager che da maggio  2011 guida il gruppo, ha parlato al quotidiano Repubblica del futuro della società. Gli obiettivi prossimi sono  la quotazione in Borsa e la crescita internazionale anche se l’azienda italiana, di proprietà di investitori di private equity, si muove in un ambito in cui rischia di finire in mano a concorrenti stranieri.
Si tratta di un gruppo di eccellenza assoluta che il prossimo 13 febbraio, alle 11 sarà sotto i riflettori planetari. Infatti in quella data e ora l’Agenzia spaziale europea (l’ESA) lancerà nello spazio Vega, il nuovo vettore satellitare totalmente progettato da una azienda del gruppo Avio. Il nostro Paese dunque entrerà nel ristrettissimo club di Stati che hanno accesso diretto con la loro tecnologia allo spazio.
Vega è il lanciatore europeo sviluppato in ambito ESA per trasferire in orbita bassa (700 chiloemtri) satelliti fino a 1.500 chili, tipicamente a uso scientifico  e istituzionale e per l’osservazione della Terra e il monitoraggio ambientale.
Un progetto che era nato dagli studi dello stabilimento di Colleferro (alle porte di Roma) negli anni ’90, e in cui Avio ha un ruolo decisivo grazie alla società ELV, costituita nel 2000 con l’Agenzia Spaziale Italiana (70 per cento Avio e 30 per cento ASI) ad hoc per gestire il nuovo programma. Avio è il prime contractor del lanciatore e coordina quaranta aziende di dodici Paesi del Vecchio Continente.