Spa: leggero calo per il fatturato 2011 per il gruppo Barilla?

LOGO BARILLA

Barilla chiuderà l’anno con un fatturato in leggero calo, attorno ai 3,9 miliardi di euro rispetto ai 4,03 miliardi di euro del 2010. Sarebbero queste le indicazioni emerse nel coordinamento nazionale svoltosi a Parma nel corso del quale i sindacati hanno incontrato i vertici del gruppo. In un clima dominato dalla polemica che si è aperta fra  i colossi alimentari Barilla e Plasmon (che ha messo in atto un attacco alla ditta emiliana tramite una pubblicità comparativa), i rappresentanti di Cgil, Cisl e Uil hanno chiesto chiarezza quello che sarà il nuovo amministratore delegato dopo l’uscita del manager Massimo Potenza (vedi http://www.tradingonlinefree.it/spa-cambio-ai-vertici-barilla-potenza-verra-sostituito-5279.html) che non era riuscito ad ottenere i risultati che da lui ci si aspettavano.
I responsabili della ditta parmense hanno risposto che il rimescolamento delle deleghe fra il management e i fratelli Barilla, è da considerarsi provvisorio e che, anche se non sono state indicate scadenze, i tempi per la nomina del nuovo vertice aziendale non saranno lunghi. I dati produttivi indicano una lieve flessione sia per pane e fette biscottate (-1 per cento circa), sia per la pasta (-3 per cento circa), sia per i sughi (-2 per cento circa) .
Il management Barilla ha fatto sapere che “circa le indiscrezioni trapelate sulla riunione con le rappresentanze sindacali che intende sottolineare che si è parlato dell’andamento generale del gruppo relativamente  all’attività della Barilla g. E r. Fratelli spa e non dell’intera azienda che include la società Lieken a.G.”. Barilla dunque nega di aver comunicato una previsione dei dati di bilancio consolidati per l’anno corrente.