Spa: l’iPhone 5 batte ogni record e fa volare i titoli della Apple

apple_logo_rainbow

Apple supera se stessa. Infatti il nuovissimo l’iPhone 5 sta surclassando il “vecchio” iPhone 4: in sole 24 ore gli ordini per aggiudicarsi il melafonino (il 1° dalla scomparsa di Steve Jobs) hanno superato quota 2 milioni di pezzi. Si tratta di cifre da capogiro anche per un gruppo che già vende 35 milioni di iPhone ogni trimestre.
E naturalmente anche il titolo della “mela” non poteva che giovarsene: per la 1ª volta valgono 700 dollari Usa per azione. Apple ha così toccato una liquidità di 117 miliardi di dollari Usa, una cifra che le consentirebbe di acquistare Yahoo! Hp e Facebook insieme!
Dal 2007, anno della nascita del 1° iPhone, sono stati venduti oltre 250 milioni di modelli con una progressione incredibile: 72 milioni nei primi 3 anni, 74 nel 2010, 150 milioni nel 2011. Nokia, vale a dire l’ex leader di mercato, in 28 anni ha venduto circa 1,4 miliardi di telefoni: 50 milioni di pezzi l’anno ma la società scandinava sta ora attraversando una crisi senza fine.
Le vendite del nuovo telefono in Italia partiranno il 21 settembre, ma la casa di Cupertino ha annunciato che non riuscirà a rispettare i tempi delle consegne: le domande hanno superato le scorte iniziali.
Ha detto Philip Schiller, responsabile marketing: «Le vendite di iPhone 5 hanno infranto il precedente record fissato dall’iPhone 4s e la risposta da parte dei consumatori è stata fenomenale». Apple ha ora una capitalizzazione di oltre 652 miliardi di dollari Usa: vale a dire a una volta e mezza l’intero listino di Piazza Affari (327 miliardi di euro) e a poco meno dell’intero Pil dell’Indonesia (706 miliardi di dollari Usa ,18esimo paese al mondo).