Spa: mezzo miliardo di dollari di perdite per Microsoft

microsoft-logo

Per la prima volta nella sua storia Microsoft perde la bellezza di 492 milioni di dollari Usa, praticamente mezzo miliardo di dollari, 6 centesimi per azione.
Un allarme molto forte a 3 mesi dal lancio di Windows 8, il sistema operativo delle “finestre” che promette dall’integrazione tra pc e mobile fino allo sfruttamento della nuvola, che sta soppiantando gli archivi digitali.
Le perdite erano state già in qualche modo messe in preventivo, la compagnia di Seattle aveva accantonato 6,3 miliardi  di dollari Usa per l’acquisto di aQuantive, società specializzata nella pubblicità online contro cui punta di muovere guerra a Google. Ma questo passo potrebbe essere stato troppo audace.
Inoltre le perdite sono dovute anche alla flessione nel settore dove Microsoft non aveva rivali, quello delle vendite dove Apple e il binomio Chrome/Android di Google si fanno sentire. Risultato un meno 13 per cento le vendite.
Vale comunque la pena ricordare che la stragrande maggioranza dei pc del mondo (il 92 per cento) girano ancora su Windows. Però si vendono sempre meno pc, sostituiti da telefonini e iPad. Per questo la creatura di Bill Gates ha debuttatonell’hardware con la produzione di Surface , tablet che sfiderà l’iPad.
Steve Ballmer, il successore di Bill Gates, è molto fiducioso: «Nei prossimi anni metteremo in vendita le prossime versioni di Windows, Office, Windows Server, Windows Phone e molti altri prodotti e servizi che stimoleranno ancora il nostro business».
Insomma Microsoft deve cambiare cultura e prodotti e passare a un sistema integrato che giri anche su tablet e telefonini entrando dunque a piedi uniti nell’hardware.