Spa: Rcs cede Flammarion a Madrigall e sistema i suoi conti

RCS_MediaGroup

Rcs Mediagroup cede l’intero capitale di Flammarion a Madrigall, controllante della società editoriale francese Gallimard
Il comunicato giunge dopo che sono state effettuate le previste consultazioni con le rappresentanze sindacali del gruppo Flammarion ed sono giuntele necessarie autorizzazioni dell’autorità antitrust.
Il gruppo Rcs incasserà circa 239 milioni di euro, a fronte di un versamento di 184,2 milioni di euro che è stato effettuato oggi da Madrigall, oltre al rimborso dei debiti. Il beneficio finanziario della cessione verrà probabilmente destinato alla riduzione dell’indebitamento gruppo editoriale italiano.
Tali valori finanziari sono soggetti comunque ad aggiustamenti derivanti dalle verifiche della posizione finanziaria netta  che saranno successive al closing. Gli importi delle plusvalenze sulla base dei valori di carico al 31 dicembre dello scorso anno – già comunicati il 26 giugno scorso – sono stati di fatto confermati e verranno aggiornati in conseguenza dei valori definivi.
Il benefico effetto per Rcs Mediagroup si espliciterà attraverso i conseguenti dividendi che si prevede possano essere distribuiti dalla controllata Rcs Libri. Il gruppo Flammarion aveva realizzato al 30 giugno di quest’anno un fatturato pari a 99 milioni di euro, un ebitda di 6,6 milioni di euro e un risultato netto di 1,4 milioni di euro.
Nei giorni scorsi il titolo di Rcs MediaGroup era stato a lungo sospeso per eccesso di rialzo triplicando il proprio prezzo dalla fine di dello scorso mese e tornando così ai valori di fine 2008. Si erano registrati al riguardo scambi dai volumi eccezionali di milioni di pezzi contro una media degli ultimi trenta giorni di 602.000 azioni. Il balzo in avanti del gruppo per molti  sarebbe stato associato al rally di Mediobanca, 1° azionista con il 14,2 per cento del capitale.