Spa: rimandata la fusione fra Alitalia e Air France-Klm?

762px-Alitalia_logo_new.svg

Alitalia ha pronto il preconsuntivo del 2011 che verrà visionato dagli azionisti martedì prossimo. Inanzitutto Rocco Sabelli, l’amministratore delegato della compagnia, ha chiarito che il pareggio di bilancio non è più raggiungibile. Di questo fallimento ha attribuito le cause ad eventi naturali dello scorso anno (come la chiusura dei cieli del Vecchio Continente tra aprile e maggio per l’eruzione del vulcano islandese) e di quest’anno (il terremoto in Giappone) e ad eventi politici-internazioli come la crisi politico militare del 2011 nell’Africa mediterranea.
Inutile dire che non mancano le tensioni all’interno del gruppo. A testimonianza di questo il nervosismo per una notizia su una riunione a Parigi con l’alleato Air France-Klm, cui avrebbero partecipato i vertici della compagnia, quali Sabelli e il presidente Roberto Colaninno, e Gaetano Miccichè, ovvero il rappresentante di un importante azionista qual è Intesa Sanpaolo. Il vertice avrebbe fatto il punto sulla fine del vincolo sulle azioni (il cosiddetto lock up) tra i soci Alitalia, e sul ruolo di Air France-Klm in una ipotesi di fusione. Ma Sabelli e Miccichè, entrambi a Milano venerdì scorso, hanno voluto smentire questo incontro. aParigi invece Colaninno, il presidente, ci sarebbe stato, ma, dice, solo per il roadshow della Piaggio. Air France-Klm al contrario non ha smentito e, interpellata, si è limitata a un “no comment”, lasciando così il forte dubbio che qualcosa sia accaduto.
Per quanto riguarda il lock up per ora le regole, sancite dallo statuto, restano le stesse: i vincoli che impongono ai soci italiani di vendere solo tra loro le proprie azioni rimane valido fino al gennaio 2013. Da quel momento all’ottobre del 2013 potranno vendere anche al socio francolandese, e poi liberi tutti. Un problema però esiste, ed è costituito dalla debolezza di Air France-Klm: con la caduta del titolo, la compagnia franco-olandese ad oggi non potrebbe più pagare i soci italiani di Alitalia nè in contanti nè con azioni proprie di nuova emissione. Quindi forse la fusione può attendere…