Spa: Swatch continua a macinare grandi utili

SWATCH

Gli orologi Swatch continuano a far registrare record. Così il gruppo svizzero si aspetta ancora un anno di crescita e punta a superare quota 8 miliardi di franchi di fatturato.
La società elvetica nel 2012 pensa di aprire cento nuovi negozi, anche se il fatturato più corposo giungerà dai marchi di lusso come Omega, in virtù della forte domanda registrata in Cina.
Infatti  le vendite cinesi di orologi di alta qualità negli ultimi anni sono cresciute addirittura del 70 per cento. Nel 2012 la domanda resterà alta e dovrebbe collocarsi tra il 15 e il 20 per cento in più rispetto allo scorso anno.
Ma anche gli Stati Uniti continuano mar macinare utili al gruppo, anche se sarà difficile eguagliare lo scorso anno quando le vendite sono aumentate del 50 per cento!
Ha dichiarato Nick Hayek, ad e figlio del fondatore del colosso elvetico: «Nei primi mesi di quest’anno abbiamo registrato una crescita a due cifre benché da questo dato non si possa estrapolare una tendenza per l’intero esercizio, posso solo dire che la situazione tocca tutti i segmenti e tutte le regioni del globo».
Lo scorso anno le vendite di Swatch hanno superato per la prima volta la soglia dei 7 miliardi di franchi (per la precisione 7,143 miliardi di franchi) con una crescita del 10,9 per cento rispetto al 2010. Nel 2012 invece il brand stima di aumentare il fatturato tra il 5 e il 10 per cento e arrivando alla soglia degli 8 miliardi di franchi svizzeri.
Per sostenere la crescita Hayek pensa, come detto, di aprire cento nuovi negozi in tutto il globo e creare in Svizzera da 500 a 1.000 nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato (lo scorso anno il numero dei dipendenti è cresciuto di 2.800 unità).