Spa: tutto è pronto per l’ingresso in borsa di Facebook

Facebook

Orami è tutto pronto per lo sbarco a Wall Street di Facebook. Si è conclusa infatti l’ultima asta e il valore attuale del social network più popolare del globo è di 102,8 miliardi di dollari Usa. La collocazione dei titoli portata avanti da nelle ultime ore da SharePost ha concluso la vendita di 150.000 titoli per 44,10 dollari Usa l’uno: ovvero un aumento rispetto all’asta di metà febbraio che valutava la società 94,4 miliardi di dollari Usa.
Secondo indiscrezioni Facebook punta a sbarcare in Borsa il prossimo mese e per questo sospende, a partire da questa settimana, gli scambi dei suoi titoli sul mercato secondario.
Il social network sta arricchendo la documentazione depositata alla Sec, e a lei presenterà un altro emendamento dopo quello di martedì scorso, secondo il quale una vittoria legale nella causa con Yahoo! potrebbe avere un ulteriore impatto positivo sui conti.
In attesa dell’Ipo, Facebook sta cercando di risolvere tutte le possibile grane che potrebbero pesare sul titolo, come ad esempio la richiesta alla corte americana di archiviare l’azione legale di Paul Ceglia, che rivendica di essere un azionista di maggioranza in base a un contratto risalente al 2003 siglato con Mark Zuckerberg. Un contratto che i legali di Facebook ritengono falso.
Nel frattempo dal punto di vista della popolarità Twitter si è messo alla caccia di Facebook e lo bracca sempre più da vicino. Il sito di microblogging registra tassi di crescita impressionanti: 12,7 nuovi utenti al secondo. Tradotto: 762 nuovi iscritti al minuto, 45.720 ogni ora, oltre un milione al giorno e quasi 33 milioni al mese.
Il social network  ha tagliato il traguardo dei cinquecento milioni di utenti nel globo. Mettendo nel mirino, come detto, gli 850 milioni di Facebook.