Spoglio Elezioni Politiche 2013 Senato / Camera

Cattura

L’Italia oggi si sarebbe dovuta svegliare con un’aria rinnovata e soprattutto con un nuovo governo. “Si sarebbe” si, perchè le elezioni politiche 2013 invece, hanno  mostrato tutto il contrario.
L’Italia da oggi è praticamente sotto lo scacco di un parlamento ingovernabile, che ha visto prevalere l’incertezza delle coalizioni e l’emergere del Movimento Cinque Stelle, l’unico in grado di correre “da solo” e di ottenere un vero e proprio carico di voti.
Il Senato italiano è praticamente ingestibile, con 120 senatori per il centrosinistra contro i  117 del centrodestra. Grillo potrà invece avvalersi di 54 eletti, mentre Monti si ferma a 18.

 
Meglio alla Camera, dove grazie al premio di maggioranza la situazione sembra più tranquilla. Al centrosinistra infatti vanno 340 deputati grazie ai 124mila voti in più ottenuti nei riguardi del PDL.
La situazione desta parecchio stupore e preoccupazione anche all’estero ovviamente, e a tal proposito il leader del PD, Bersani, ha dichiarato a risultati avvenuti: “Tutti con grande responsabilità dovremo riflettere, questa Italia non può non essere governata”.
Gli effetti di questo “piccolo-immenso disastro” si stanno registrando anche in Borsa, svegliata questa mattina da un down impressionante. E intanto è tornato a salire anche lo spread.

 
Si tornerà alle urne? Difficile dirlo, anche se la tendenza non sembra essere affatto questa. Si tenterà probabilmente di governare in queste condizioni e… chi vivrà, vedrà.
Per oggi si attendono infine i risultati dello spoglio regionale in Lazio, Lombardia e Molise dove la situazione, per fortuna, sembra essere molto più netta e definita.

Cattura