Stipendi politici e parlamentari, così l’Italia viene vista all’estero

Giovanni Leone Taking Oath of Office

E’ scoppiata oggi la polemica dei cittadini italiani, indignati degli stipendi d’oro dei politici: la Commissione Giovannini, che era stata istituita dal Premier Monti per ridimensionare le buste-paga dei parlamentari, non è stata accettata dal Parlamento.

Gli stipendi non si toccano per il momento, e l’unica risposta data in merito è quella per la quale occorre più tempo affinché un taglio degli stipendi sia di qualità sufficiente per il lavoro che i politici svolgono. Quanto guadagnano un politico italiano?

In Parlamento si portano a casa oltre 16.000 euro al mese, ben al di sopra della media dei Paesi europei, questi 16.000 euro però, per dirla con le stesse parole del TgCom, vengono assegnati “attraverso una normativa talmente complicata, arzigogolata, complessa, che rivederla è una vera impresa”.

Quel che ci indegna però sono le fotografie giunte dal parlamento dove i politici, alla notizia del mancato taglio degli stipendi, esultavano pugni al cielo, manco fossero ultras di una curva nord. Queste immagini fanno molto male agli equilibri sociali del Paese, l’odio nei confronti della classe politica è ai massimi storici in quella che dovrebbe essere una “repubblica democratica”. Come vedono questa nostra buffa (e beffarda) situazione all’estero? Non occorre molta fantasia. Il Financial Mirror in America deride la maniera in cui i nostri politici si stiano impegnando per trovare giustificazioni e argomentazioni affinché il loro stipendio non risulti poi così tanto alto a fronte delle altre Nazioni.

L’articolo s’intitola “L’Italia dei tagli ha i parlamentari meglio pagati”, e non viene meno dal ricordarci come “il quadro complessivo di oggi in Italia è un fallimento nato da lunghi mandati di raccomandazioni politiche”. The Associated Press  of U.S. titola “Salari troppo alti per i parlamentari italiani”, e scherza sul fatto di come Monti possa praticamente riformare tutto, ma non il portafoglio della casta. Il China Daily (eh si, lo scandalo è arrivato anche lì) parla di “proteste in Italia contro l’aumento delle tasse e la ricchezza dei parlamentari”, e di una “emergenza di carattere burocratico”. Umilianti anche le notizie riportate in Inghilterra: “950 parlamentari strapagati in Italia non si toccano nonostante la crisi”.