Terremoto Giappone: l’incubo atomico cresce di ora in ora

Il Giappone in queste ore sta affrontando una potenziale catastrofe nucleare. Uno dei reattori nucleari di Fukushima, infatti, fortemente danneggiato dal sisma di venerdì scorso, è esploso. Le radiazioni, seppur a livelli piuttosto bassi, sono giunte anche a Tokyo, dove molte persone stanno iniziando a lasciare la città.

Ora anche il primo ministro Naoto Kan non nasconde più il rischio che sta correndo il suo Paese, sottolineando la drammatica realtà della crisi nucleare, la più seria nel mondo dal disastro di Chernobyl in Ucraina nel 1986.

Le ripercussioni generate da queste notizie hanno fatto crollare la borsa di Tokyo, oggi in picchiata.

Fonti locali molto attendibili, questa mattina, hanno informato la popolazione che i livelli di radiazioni nella prefettura di Chiba, vicino a Tokyo, sono oltre 10 volte sopra la norma, così come quelle a Maebashi.

Lo stesso Kan ha comunicato che esiste la possibilità di ulteriori fughe radioattive.