Terremoto Giappone oggi: si sfrutta il rimbalzo della Borsa

Al fondo Richland Capital Management l’hanno definita “una emotiva ondata di vendite ingiustificata che ha reso il rimbalzo tecnico assolutamente prevedibile”.

In Giappone, in seguito ai danni arrecati dal terremoto 2011,

il mercato delle azioni ha fatto registrare un record: 11 miliardi di dollari di azioni giapponesi acquistate da parte degli investitori stranieri.

Un’occasione molto ghiotta, che sottolinea quanto sarà benefica poi raccogliere i frutti della ricostruzione post sisma.

Il rialzo complessivo settimanale, stando a quanto si legge sull’indice Nikkei di oggi venerdì 25 marzo 2011, è stato al 3.57%, e sia l’indice Nikkei che il Topix hanno guadagnato punti rispettivamente a +1.07% e +0.4%. E’ un po’ cinica, ma questa situazione in Giappone sta attirando compratori, che puntano sul rimbalzo della Borsa giapponese ed hanno un investimento davvero molto facile da effettuare.