Terremoto in Giappone magnitudo 6.8 a 10 km di profondità

aomori

Un terremoto di magnitudo 6.8 è stato registrato stamane, nel Nord-Est del Giappone. A darne notizia sono le agenzie di stampa italiane intorno alle 10:40: “Sisma in Giappone, Allerta tsunami” titola il TgCom in un “lancio” dove si spiega anche che al momento non si conoscono i danni a cose o persone.

Del terremoto ne parlano anche l’Agenzia di stampa Agi e l’Adnkronos ,quest’ultimo segnala anche la zona dell’epicentro che sarebbe stata localizzata nei pressi di Aomori , città sita sull’isola di Honshu, di circa 300.000 abitanti, mentre la profondità sarebbe di circa 10 km.

E’ inquietante pensare come tutto sia accaduto a pochi giorni dall’anniversario della strage di Fukushima, lo scorso 11 marzo 2012 infatti il Giappone si era fermato per ricordare i danni e le vittime di quello tsunami . L’anno scorso, il terremoto di Sendai e del Tohoku aveva una magnitudo di 9.0 ed era sito ad una profondità di 30 km.

Il terremoto di oggi mercoledì 14 marzo 2012 è di magnitudo 6.8 e di profondità 10 km, anch’esso, quindi, è molto potente e potrebbe dare vita ad uno tsunami di grande portata. Da Tokyo arrivano notizie per le quali lo tsunami potrebbe essere inferiore al metro di altezza, c’è anche il rischio (basso) che lo tsunami possa estendersi nell’Oceano Pacifico.

Sul sito del Japan Meteorological Agency potrete trovare aggiornamenti in tempo reale sulla situazione. Al momento non sono escluse ulteriori scosse di terremoto che seguiranno quella registrata stamane. Proprio a febbraio, il Tokyo Metropolitan Disaster Prevention Center aveva lanciato l’allarme per il quale nei prossimi 4-5 anni a Tokyo sarebbero morte 15.000 persone per via dei terremoti.