Terremoto Piemonte Luglio 2011: trema anche il mondo dell’informazione

terremoto

La terra torna a tremare in Italia. Questa volta è capitato in Piemonte, dove alle ore 14.31 del 25 di Luglio 2011, si è registrato un sisma da 4.3 magnitudo sulla scala Richter. L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, precisa che l’epicentro è stato individuato addirittura a ben 25km di profondità nelle Alpi Cozie, esattamente nella zona compresa tra i comuni di Villar Perosa, Pinerolo, Giaveno, Frossasco e Cumiana, tutti situati nella provincia di Torino, dove il terremoto è stato altresì avvertito in maniera abbastanza forte.

Addirittura, la terra ha tremato fino al ponente ligure e in Val D’Aosta, registrando sì molta paura tra la popolazione (la psicosi dei terremoti, purtroppo, è entrata a far parte del nostro modo di vivere, visti anche i drammatici avvenimenti sismici della storia recente del nostro territorio), ma per fortuna pochissimi danni alle strutture e nessun ferito. Il sindaco di Torino, Piero Fassino, ha così rassicurato la cittadinanza: ”la situazione è sotto costante controllo e le strutture di protezione sono allertate. La polizia municipale, la cui centrale operativa ha ricevuto numerose chiamate di persone allarmate, segue, d’intesa con la protezione civile, l’evoluzione della situazione e mi tiene costantemente informato”. Ma se nella città di Torino è tutto sotto controllo, Trenitalia adotta comunque le precauzioni del caso, diramando un comunicato in cui giustifica la momentanea sospensione del servizio sulle tratte interessate dal terremoto: “La sospensione è necessaria per consentire ai tecnici di Rete Ferroviaria Italiana di effettuare le verifiche sull’integrità dell’infrastruttura. Sono previsti ritardi sulle linee della Val di Susa e del Pinerolese con possibili ripercussioni anche nelle aree limitrofe“.

Da registrare un episodio particolare accorso proprio durante la manifestazione del sisma, che ha interessato Marco Travaglio: il famoso giornalista, per singolare coincidenza, stava registrando una puntata in diretta streaming per il suo programma web Passaparola. Mentre portava avanti il suo intervento, la telecamera ha iniziato a tremare, così come tutti gli oggetti intorno, palesando in diretta l’evidenza del terremoto che si stava abbattendo proprio in quel momento. Laconico il commento della voce fuoricampo: “E’ il terremoto”. Quindi, le immagini mostrano Travaglio che, senza troppo panico, si alza dalla scrivania ed esce dall’inquadratura.