Traffico weekend: esodo da allarme rosso

untitled

Secondo esodo estivo di luglio accompagnato da temperature africane. 9 milioni di italiani si muovono questo weekend sotto il caldo torrido. Di questi 4 milioni si fermeranno per un break di 10 giorni. Spostamenti dettati anche dalla fine degli esami e della chiusura, un po’ a macchia di leopardo, degli uffici.

Dati Telefono Blu, che osserva: vacanze più lunghe rispetto allo scorso anno ma stessa capacità di spesa, che rimane scarsa. Le città con più abbandoni sono, come tradizione, Milano, Roma, Bologna e Torino, seguite da Genova, Firenze e Napoli. Meglio partire di buon ora quindi, se volete scappare dalle città, le auto sulle strade saranno 6 milioni e si prevede un traffico intorno alle maggiori località di mare. Anche gli scali aerei, in particolare quelli di Roma e Milano, subiranno un’impennata  e si stima che fa voli in partenza e rientri saranno circa un milione gli italiani ad affollare gli all’incirca duemila voli. Quanto agli ingressi, invece due milioni e mezzo di stranieri approderanno in Italia aggiungendosi ai 3 milioni già presenti, soprattutto nelle città d’arte e nelle località turistiche di mare, isole e laghi.

La massa d’aria calda arriverà da Nord Africa e colpirà soprattutto il centro-sud e le isole. In Sardegna si prevedono picchi fino a 40 gradi. Ma la situazione non dovrebbe durare a lungo. L’aria rovente, di estrazione sahariana, durerà per cinque, sei giorni e raggiungerà l’apice proprio nel weekend. Temperature fino a 37 gradi si prevedono su Lazio, Campania, Toscana, Lucania, Calabria e Puglia. Finesettimana di fuga per tutti quindi, meta: vacanza!