Trasporti, venerdì 22 marzo sciopero mezzi pubblici Roma, Milano e altre città

Cattura

Giornata campale quella che si registrerà in Italia  il 22 marzo, venerdi.
E’ stato indetto infatti lo sciopero dei trasporti per 24 ore, da parte di Cgil, Cisl, Uil Trasporti, Ugl Trasporti, Faisa Cisal e Fast. Si fermano autobus, metro, tram e aerei, mentre per le Ferrovie di stato non sono previsti fermi.
La protesta è giustificata dal mancato rinnovo del contratto di lavoro e saranno molte le città interessate. Saranno come sempre garantiti i servizi minimi. Alitalia ad esempio aderisce con uno sciopero che andrà dalle 12 alle 16, mentre i mezzi pubblici si fermeranno tra le 8.30 e le 17.00 e tra le 20.00 fino a fine servizio.
Vediamo nel dettaglio città per città gli orari di sciopero:
A Milano i mezzi saranno fermi dalle 8.45 alle 15 e dalle 18 alla fine del servizio. L’area C sarà interamente soppressa. Disagi anche con le Ferrovie Nord: il servizio potrà subire ritardi, variazioni o cancellazioni. Garantiti i servizi minimi dalle 6 alle 9 e dalle 18 alle 21.

A Torino si sciopera dalle 9 alle 12 e dalle 15 alla fine del turno di lavoro. Ferme anche le autolinee extraurbane dalle 8 alle 14.30 e dalle 17.30 a mezzanotte.

A Venezia mezzi fermi dalle 9 alle 16.30 e dalle 19.30 alla fine del turno. A rischio anche i vaporetti, garantiti i collegamenti con le isole.

A Bologna i mezzi si fermeranno dalle 8.30 alle 16.30 e dalle 19.30 alla fine del servizio.

A Napoli lo sciopero dei mezzi riguarderà la fascia oraria dalle 8 alle 17 e dalle 19.30 alla fine del turno.
A Palermo, i mezzi pubblici potrebbero invece rimanere fermi dalle 8.30 alle 17.30.

 

Cattura