“Trema” Piazza Affari, ma per colpa di un terremoto a Milano

Milano_piazza_Duomo

Milano è stata colpita da un terremoto. Prima una tremito leggero durante la notte e poi intorno alle 9.07 di questa mattina è stata invece avvertita nitidamente un’altra scossa di terremoto che ha fatto tremare soprattutto i piani alti di alcuni palazzi e ha fatto evacuare, a scopo precauzionale, le persone in molti uffici e scuole.

Si tratta di una scossa, di magnitudo 4,9, durata circa una decina di secondi, che ha avuto come epicentro del sisma i comuni emiliani di Castelnovo di Sotto, Brescello e Poviglio e che poi si è dispersa fino a tutto il centro-nord. Secondo quanto riferito dalla polizia circa trecento persone hanno chiamato, per diversi minuti prima e durante la scossa, la centrale operativa per chiedere informazioni su quanto stava accadendo, ma il 118 ha rassicurato le persone comunicando che non vi erano stati danni e cercando di tranquillizzare la gente.

La scossa è stata avvertita in particolar modo nella zona est di Milano ma fortunatamente non si sono verificati ne danni ai palazzi o nelle strade, e ne casi di persone ferite, come solitamente succede quando viene avvertita una scossa di tale portata. I milanesi però si sono molto allarmati e hanno fatto impazzire tutti i centralini di polizia in giro per la città.

Il terremoto è stato avvertito anche a Genova, mentre durante la notte, poco prima dell’una a tremare era stata Verona, con una scossa di magnitudo 4.2 che era stata palesemente avvertita nei comuni di Negrar, Marano di Valpolicella, Grezzano e San Pietro in Cariano. E un’ora dopo Milano, anche la provincia di Foggia è stata colpita da questi tremori.

Una sciame sismico che ha quindi interessato tutte le zone del nord Italia e allarmato parecchi cittadini. Anche la terra quindi inizia a ribellarsi ma speriamo che adesso abbia smesso di tremare.