Un fantastico logo Google oggi per Art Clokey

art clokey

Avete giocato anche voi con il logo Google di oggi? Le palline di argilla che rimbalzano e si deformano al passaggio del cursore del nostro mouse, rendono omaggio a Arthur Clokey, per tutti “Art” Clokey, artista pionere dell’animazione in stop motion con l’argilla. Nato a Detroit il 12 ottobre 1921, Art Clokey, di cui oggi celebriamo il 90° anniversario, realizzò il suo primo film in stop motion nel 1955. si intitolava “Gumbasia” ed era un film nato in provetta tra i laboratori della Università di Southern California.

Da Gumbasia nasceranno i miti di Gumby Pokey e il suo cavallo, miti che hanno più volte rinnovato un interessamento sul grande schermo del cinema, al punto che ancora oggi lo stop motion in argilla è una tecnica che fa quasi genere a sé. Film come Nightmare Before Christmas di Tim Burton o Fantastic Mr. Fox di Wes Anderson sono solo due bellissimi esempi di tenuta in vita di questa tecnica visiva.

Alcune curiosità su Art Clokey: il nome “Gumby” che diede al suo primo personaggio di successo in stop motion, veniva dal termine “gumbo” o “gumb-o”, termine che lui utilizzava all’età di 12 anni quando presso la fattoria del nonno, dove andava ogni estate, giocava con miscele di fango e argilla; Gumbasia nel titolo voleva rendere omaggio a Fantasia della Walt Disney, il titolo fu suggerito dall’allora presidente della Motion Pictures Producers Association che ne aveva finanziato la produzione; negli anni ’90 in America il canale tv Nickelodeon ha trasmesso ininterrottamente per tre anni due episodi al giorno di Gumby. Scomparso poco fa (l’8 gennaio 2010), Art Clokey è già una leggenda. Che vale come l’oro: la Rhino e la Kqed-Tv sono soltanto alcuni dei proprietari dei diritti d’autore delle sue opere plurimilionarie.