Una Ferrari per ricchi collezionisti venduta all’asta per 3 milioni di euro

1952-auction-1952-ferrari

La casa d’asta del Concorso d’Eleganza di Amelia Island, RM Auctions, in Florida, ha registrato una vendita record nell’ultima seduta.
Una Ferrari 340 Mexico Coupé del 1952 è stata venduta alla cifra record di 4.290.000 dollari, ben 3.095.308 euro.
E’ di oltre 24,3 milioni di dollari il bottino finale. Un dato impressionante, che rappresenta il risultato più alto raggiunto dall’evento negli ultimi 13 anni.
Altro che crisi, in questo settore le cose vanno a gonfie vele. Il mercato del lusso si conferma del tutto autonomo rispetto agli altri mercati.
Il 96% dei lotti battuti all’asta è stato venduto a ricchi e facoltosi collezionisti provenienti un po’ da tutto il mondo.
Tornando alla Ferrari 340 Mexico Coupé del 1952, cerchiamo di capire il motivo di un prezzo così alto. L’esemplare venduto all’asta è il numero di telaio 0224 AT, uno dei tre realizzati dalla carrozzeria Vignale. Questo pezzo unico proviene dalla collezione privata di Larry Nicklin, ex progettista della General Motors e co-fondatore del Ferrari Club d’America.
La cifra, naturalmente, non è alla portata di tutti, ma non si può dire che non sia un pezzo unico. Una vera e propria rarità.