Yara Gambirasio: aumentano i siti pubblicati per le ultime notizie

Ancora nessuna novità da parte delle indagini riguardanti l’omicidio di Yara Gambirasio. La giovane ragazza di 13anni assassinata a Brembate di Sopra non avrà un funerale entro la fine di maggio, visto che i 90 giorni messi a disposizione della polizia dal giorno del ritrovamento del cadavere al giorno del suo funerale verranno molto probabilmente indirizzati tutti.

Ciò che rende il tutto molto inquietante è l’assoluta paralisi delle indagini: nessuna pista ben focalizzata da seguire, l’omicidio è stato senza dubbio premeditato e ancora oggi si è tenuti a considerare le più diverse soluzioni, dall’omicidio a sfondo satanico alla “bravata” di un branco di delinquenti.

I pochi punti fissi riguardano la zona dell’omicidio, il pm ha affermato che il terriccio trovato sul corpo di Yara corrisponde con quello del parco dove giaceva il suo cadavere, e il coinvolgimento di un veicolo bianco, avvistato da una telecamera di sicurezza di una banca e intercettato anche da una testimone che ha riferito di aver sentito le urla di una ragazzina provenire dal suo interno la sera del 26 novembre 2010.

Al momento si lavora su un tabulato di circa 200 numeri telefonici, ciascuno dei quali richiede ore di interrogatori, gli investigatori stanno facendo il possibile per fare più luce su questo mistero. Su Internet intanto nascono siti dedicati alla scomparsa di Yara e blog di informazione che pubblicano esclusivamente ultime notizie provenienti dalle indagini. Uno di questi è yara.speakabout.it , ma anche sui forum di discussione i contenuti vengono aggiornati ora per ora e migliaia di utenti partecipano e condividono notizie, speriamo utili e soprattutto veloci nel trovare la fine di questo tormento.