Bomba nella scuola Falcone a Brindisi: video e ultime news dalla rete

Questa mattina alle 07:50 nei pressi dell’istituto professionale Morvillo-Falcone, sito in Via Galanti 1, a Brindisi, un ordigno composto da tre bombole di gas è esploso, uccidendo una ragazza di 16 anni e ferendone diverse altre. I mass media stanno riportando la notizia come attentato alla scuola, da parte delle forze dell’ordine però non è ancora trapelato nulla di certo in merito alle origini di queste gesto. Di seguito un punto della situazione.

Bomba sul muretto

L’ordigno si trovava nei pressi del muretto vicino all’ingresso della scuola. La sua posizione, e soprattutto il suo orario in cui è esploso, lascia pensare che si tratti di un attentato che avesse come obiettivo gli studenti della scuola. Il presidente dell’istituto Angelo Rampino ha riferito all’agenzia di stampa Ansa che “è stato fatto per uccidere, a quell’ora le ragazze entravano, proprio a quell’ora. Fosse accaduto alle 07:30 non ci sarebbe stata nessuna conseguenza”.

Diversi esperti invece hanno smentito che si tratti di un attntato di tipo mafioso perché la sua tipologia non è tipica delle operazioni o dei messaggi della mafia. Sia il Sindaco di Brindisi che il parroco della Chiesa della città hanno lasciato trapelare l’indiscrezione per la quale si sia trattato di un attentato ad personam. Qui ulteriori notizie con interviste e approfondimenti sul posto.

Video bomba nella scuola di Brindisi

Diverse sono le testimonianze video già pubblicate in rete da parte di giornalisti e inviati delle tv nazionali. Tra i primissimi video ad essere stati pubblicati in rete c’è questo di Brindisireporter.it , girato pochi minuti dopo l’esplosione, dove si vedono ancora ragazze ferite e i soccorsi appena arrivati sul posto da parte delle ambulanze.

Questa video testimonianza di una signora presente sul luogo dell’esplosione parla di una situazione gravissima fin da subito, con tanti feriti, fumo che ostacolava la vista e panico incontrollabile tra gli studenti. Questo servizio è stato invece realizzato dall’ospedale Terrino di Brindisi, dove una ragazza versa in gravissime condizioni per ferite al torace   ed altre due persone soccorse sono ricoverate per ustioni.

La scuola

L’istituto tecnico professionale Francesca Laura Morvillo Falcone di Brindisi è una delle scuole più prestigiose della città. Negli ultimi anni si era impegnato molto nella lotta per la legalità, vincendo un importante concorso nazionale la cui premiazione si era tenuta a Roma, alla presenza dell’ex procuratore antimafia Pier Luigi Vigna, e pubblicando una serie di articoli e video contro la mafia e la criminalità organizzata. Qui si trova un interessante articolo di approfondimento sul legame tra l’attentato e la politica della legalità della scuola colpita.

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica